GDPR e la protezione del risparmio

Il GDPR prevede sanzioni pesanti per la violazione delle norme del Regolamento europeo in materia di protezione e perdita dei dati personali.
Europe at night.

Europe at night. (Photo credit: Wikipedia)

Ma per quanto riguarda la perdita dei risparmi dei cittadini ad opera delle banche, quelle banche nelle quali apri il conto corrente e depositi i tuoi risparmi, per poi scoprire che se la banca va in crisi o in bancarotta e fallisce, i creditori si possono rifare anche sui tuoi risparmi investiti in azioni e obbligazioni dalla banca, termine che va sotto il nome di bail-in (trad: cauzione interna) e che si riferisce a un sistema di risoluzione di un'eventuale crisi bancaria voluto dall'Europa nel quale è previsto l'esclusivo e diretto coinvolgimento di azionisti, obbligazionisti, correntisti della banca stessa nel salvataggio della banca, quali protezioni del risparmio e sanzioni nei confronti dei responsabili delle crisi bancarie?
Capisci l'ipocrisia europea? Da un parte esiste il GDPR che prevede sanzioni pesantissime per chi viola o perde dati personali altrui, dall'altra parte esiste il Bail-in che, in caso di crisi bancaria, bancarotta, non prevede alcuna forma di controllo e tutela del risparmio, ma chiama in causa il correntista con i suoi risparmi nel salvataggio della banca.
Mi dispiace, ma un'Europa siffatta, dove da una parte si dà ai dati personali un valore esagerato che non hanno, prevedendo un regime sanzionatorio e penale assurdo e poi, dall'altra, si trascura di tutelare a dovere le vittime delle crisi bancarie, io non la voglio.